sabato 24 ottobre 2009

Gli uccelli che non volano

In Sud America, in Australia, e in alcune isole degli Oceani Pacifico, Atlantico e Indiano, vivevano o vivono particolari uccelli che non volano, con sterno acarenato e con ali ridotte o mancanti. Gli animali che hanno queste caratteristiche non devono essere considerati come forme primitive e quindi come antenati degli altri uccelli, ma come nuove specie, originatesi più tardi, che ha causa di mutazioni (cioè cambiamenti di caratteri ereditari) hanno perso le ali o le posseggono in maniera ridotta.Si sono così istinti numerosi gruiformi, anatre giganti, grossi piccioni, e un eccello veramente sbalorditivo: il moa. Oltre al Moa ricordiamo altri uccelli delle isole Mascarene (il dronte della Reunion o Raphus solitarius, il dodo di Maurizio o Raphus cucullatus e il solitario di Rodriguez o Pezophaps solitaria) paragonabili a grossi piccioni che pesavano 20 chilogrammi, avevano un becco enorme ed uncinato, una coda rudimentale e ali ridotte a monconi. Vediamo adesso alcune speci di uccelli senza ali:


Struzzo: E' il gigante degli uccelli dell'epoca attuale: può raggiungere l'altezza di 2 metri e sessanta centimetri (le gambe e il collo sono lunghi un metro) e il peso è di 100 chili. Le sue ali sono grandi e forti ù, m, poichè, sono ricoperte da penne flosce e rade, sono assolutamente inadatte al volo; lo struzzo però è un formidabile corridore e, compiendo passi lunghi quattro - cinque metri l'uno, può filare a 80 metri l'ora. Una caratteristica unica dello struzzo, che lo distingue da tutti gli altri uccelli, è la zampa composta da due sole dita. Lo struzzo vive nel Continente Africano nella penisola Araba e nella Siria. Si è diffuso dall'emisfero meridionale a quello settentrionale.




Casuario Comune: Ed ecco un uccello tipo lo struzzo. Il casuario ha un apsetto che ricorda tipo l'emu, ma più tozzo e massiccio. Il suo tronco è coperto dipiume molli, cascanti, tanto che le ali, ridottissime, praticamente non sono visibili. La sua caratteristica più appariscente è un grosso rilievo, una specie di placca ossea che porta al capo. Vive nell'Australia di Nord-Est, in Parte della Nuova Guinea, nell'isola di Seram e nelle Aru. E' un buon corridore.




Emu: Come il nanduè lo struzzo americano, così lo emu è lo struzzo australiano (si noti l'affinità tra i tre animali che vivono in tre diversi continenti). Nello struttura lo emu è simile allo struzzo ma le sue penne sono lunghe e strette, ancora più molli e cascantidi quelle del nandu. Ha le ali ridotte a pochi centimetri ed è come, lo struzzo, un formidale corridore. Vive nelle zone pianeggianti del Continente Australiano.




Kivi: Questo è autentico fenomeno vivente, il più strano degli ueccelli. Il kivi è grsso come un pollo, ha un tronco rotondeggiante con le ali ridotte a piccolissimi moncherini e niente coda; il suo becco è lunghissimo, sottile, e caso raro negli uccelli, le narici siaprono alla sua etremità anzichè alla base. Le sue zampe sono brevi, massicce, e terminano con quattro dita unghiate. Questo stranissimo uccello durante il giorno se ne sta nascosto fra la vegetazione, immerso in una specie di torpore; quando vive la sera si sveglia e camminando con passi furtivi si avvia in cerca di nutrimento. Quando è spaventato fugge a velocità incredibile. Tutte le specie di kivi vivono nella Nuova Zelanda; sono animali orami rarissimi e sono destinati a scomparire.




Kagu: E' un gruiforme, che vive nella Nuova Caledonia, una grossa isola compresa tra la Nuova Guinea e la Nuova Zelanda. Questo animale è l'unico rappresentante del sottordine dei Rinocherti. Le sue ali sono abbastanza grandi, ma debolissime e non gli permettono di volare. Il kagu è notturno: nidifica nel terreno e depone un solo uovo.




Kakapo: Questo è un papagallo, che vive nella Nuova Zelanda settentrionale . E' chiamato anche papagallo gufo o pappagallo notturno per la sua rassomiglianza con i rapaci notturni. Durante il giorno se ne sta rintanato e quando scende la sera, si arrampica fin su la cime degli alberi per cercare cibo. Le sue ali brevi e la muscolatura toracica debole non gli permettono di volare, ma solo di lanciarsi da un ramo all'altro.





Nandu: E' un lontano parente dello struzzo e vive nelle pampas argentine, nelle savane del basso Brasile e della l'Uruguay. Esso è il più grande uccello che vive in America, perchè raggiunge un'altezza di quasi un metro e mezzo. Le sue ali, come quelle dello struzzo, sono ben sviluppate, ma il solito piumaggio debole le rende incapaci di sostenere l'uccello in volo. Le zampe terminano con tre dita rivolte in avanti e munite di unghie. Si ciba di sostanze vegetali.

4 commenti:

Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Urania ha detto...

Grazie per questo post!

Mi sarà molto utile per il mio prossimo lavoro!

Anonimo ha detto...

hai scordato il pinguino

aurora ha detto...

grazie mille per questo post!
è molto utile!